Sistemi di droni

Delta Drone disegna e produce sistemi di droni (vettore aereo, stazione di controllo a terra, software imbarcati, software di piani di volo) che vengono obbligatoriamente operati in collegamento con il sistema deltadrone CIS in modo da garantire in qualsiasi situazione il massimo livello di sicurezza e la perfetta tracciabilità delle missioni.

Questa strategia deriva da tre considerazioni:

  • la volontà di disporre di materiali rigorosamente conformi alla normativa e dotati di tutte le attrezzature di sicurezza (paracadute, comandi ridondanti, identificazione dei sistemi, ecc.),
  • il rispetto delle norme europee ed internazionali in materia di esportazione, anche temporanea, di prodotti e tecnologie a doppio uso che richiede un approccio complesso per il trasferimento all’estero dei sistemi di droni, sia venduti che messi semplicemente a disposizione,
  • la scelta strategica di non utilizzare droni provenienti da paesi o produttori che non rispettano le norme sui prodotti con tecnologie a doppio uso.

Il Gruppo possiede una flotta di droni costituita da sistemi ad ala fissa (CTOL) e ad ala rotante (VTOL). Tutti gli apparecchi sono operati in modo automatico e possono imbarcare diversi tipi di sensori secondo le missioni da svolgere (elettro-ottici, infrarossi, multispettro, ecc.).

Il Delta X

Delta X è un drone tipo elicottero fatto con materiale composito, che ha un decollo e un atterraggio verticale, con un peso di 5,8kg capace di trasportate un sensore di 1,5kg. Delta X è equipaggiato di un’interfaccia di connessione ICG® che permette la connessione di attrezzature compatibili.

Pilotato da pilota qualificato, Delta X è adatto a tutti i tipi di lavori di precisione o in ambienti aerei complessi.

  • Ala rotante: quadricottero
  • Decollo e atterraggio verticale
  • Massima velocità : 0-65 km/h
  • Vento massimo: 50km/h
  • Paracadute d’emergenza (Scenario S3)
  • Massa a vuoto: 5,8kg
  • Batteria autonomia: 15-20 min
  • Apertura alare: 150 cm
  • Alta precisione immagine / foto
  • Prossimità delle strutture
  • Operazioni critiche e non critiche secondo regolamento ENAC: S1, S2, S3

Il Delta Y

Il Delta Y è un vettore aereo di tipo « aeromobile » ad ala fissa. Permette di coprire lunghe distanze e di effettuare voli a 150 m di altezza (altezza regolamentare definita dalla Direzione Generale dell’Aviazione Civile (DGAC)).

Operato da un telepilota qualificato, il Delta Y è raccomandato per lavori su superfici estese o grandi distanze.

  • Ala fissa tipo aeromobile
  • Decollo automatico
  • Atterraggio: sistema esclusivo di precisione
  • Velocità di volo: 50 km/h
  • Vento max: 20 - 35 km/h
  • Massa: 2 kg
  • Autonomia: 45 min
  • Apertura alare: 152 cm
  • Superficie di copertura: 80 Ha
  • Volo in quota (< 150 m)
  • Grande autonomia
  • Scenari DGAC: S2, S4